STATUETTA DI DONNA INCINTA

(SALA DELLA CITTÁ – MUSEO PIANO TERRA)

Statuetta fittile di piccola fattura, databile al III sec. a.C., raffigurante una figura femminile velata caratterizzata dal ventre prominente, ad indicare lo stato di gravidanza. Realizzate a stampo con la tecnica della matrice, queste statuette erano nella maggior parte dei casi usate come doni votivi nei santuari; i soggetti raffigurati, infatti, erano o divinità o gli stessi offerenti che, attraverso il dono, si ponevano sotto la protezione divina. Un cospicuo numero di statuette del genere sono state rinvenute nell’area a nord est della porticus, nel centro abitato dell’antica Calatia.