ATTREZZI AGRICOLI E DA LAVORO

(TOMBA 194 – MUSEO PIANO TERRA)

Sui ripiani inferiori della vetrina che espone la tomba 194 (fine VIII sec. a.C.), troviamo un insieme di attrezzi in ferro che rimandano all’attività di lavorazione del legno, composto da: scure, ascia, scalpello e roncola.  Questo strumentario è presente nell’Italia Tirrenica in tombe maschili di rango sociale elevato, accanto ad armi e morsi equini, a oggetti legati al banchetto funebre come spiedi, coltelli o molle da fuoco e a vasellame e ornamenti di pregio. Alludono all’attività di falegnameria e carpenteria che, sulla scorta della figura di Ulisse tratteggiata nei poemi omerici, doveva rivestire un ruolo di grande prestigio nella società del tempo.